Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

2015 schede

2015 rassegna

2015 denunciare

2015 prontuario

Dona il tuo 5x1000 a Feder F.I.D.A. Onlus
Stampa

Arrestato il mostro di Villa Ada! A denunciarlo fu Feder F.I.D.A.

Grazie alla DENUNCIA di Feder F.I.D.A.,
all'impegno del COMMISSARIATO di VILLA GLORI e alla PROCURA DI ROMA,
il MOSTRO DI VILLA ADA è stato ARRESTATO!

Angelo - Friz, il cagnolino torturato e poi bruciato a Villa Ada - RomaIn data 7 febbraio è stata emessa la sentenza contro l'imputato A.A. [leggi la vicenda]. Lo stesso è stato prelevato dagli agenti della polizia penitenziaria e trasferito all'O.P.G. (Ospedale Psichiatrico Giudiziario).

Ecco uno stralcio di questa SENTENZA STORICA: "Quanto sopra specificato consente di affermare che sussistono univoci e gravi elementi di colpevolezza dell'indagato in ordine ai fatti - reato a lui contestati. Eccesso di aggressività nei confronti dell'autorità costituita nonché verso gli animali."

DICHIARAZIONE DI LOREDANA PRONIO - Presidente Feder F.I.D.A.

"Oggi la Feder F.I.D.A. gioisce per questa sentenza che è da ritenersi storica e, pertanto, desidero ringraziare il Gip Dott. Gaspare Sturzo e il PM la dott.ssa Maria Bice Barborini per aver riconosciuta la pericolosità di questo individuo, partendo proprio dall'episodio dell'uccisione e la tortura del suo cane, ed averlo fermato con gli strumenti di legge.
Spero che questa sentenza crei un forte precedente e sia d'esempio ogni qual volta, un magistrato, si trovi a giudicare atti di crudeltà verso un animale.
Questo pomeriggio mi sono sentita con la vicina di casa di A.A., la stessa che ci mandò le foto del piccolo in vita, la quale ha pianto di gioia nel sapere che ora potranno vivere senza la paura che li ha accompagnati in questi anni. Salutandomi mi ha detto: "Se avessi saputo che, per ritrovare la pace in questo condominio dovesse rimetterci la vita quel povero cane.. preferirei continuare ad avere quella paura!"

ORA IL MOSTRO E' AL SICURO E IL NOSTRO "ANGELO "POTRA' RIPOSARE IN PACE!!!!!
Loredana Pronio