Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

2015 schede

2015 rassegna

2015 denunciare

2015 prontuario

Dona il tuo 5x1000 a Feder F.I.D.A. Onlus
Stampa

FederF.I.D.A. su Proposta di Legge "MINORI E CACCIA"

COMUNICATO STAMPA

La proposta di legge 5620 'per la tutela dei minori contro il rischio di incidenti provocati dall’uso di armi da fuoco nel corso dell’attività venatoria' di FederF.I.D.A.La proposta di legge 5620 "per la tutela dei minori contro il rischio di incidenti provocati dall’uso di armi da fuoco nel corso dell’attività venatoria", scritta e voluta fortemente dalla Feder F.I.D.A. Onlus, è stata presentata dall’On. Amedeo Ciccanti come primo firmatario (UDC) e oggi ha incassato un’altra autorevole firma come quella del leader UDC Pier Ferdinando Casini.

"Questa proposta di legge - dichiara Loredana Pronio Presidente della Feder F.I.D.A. - l'abbiamo fortemente voluta di concerto con l’Associazione Vittime della Caccia ed è destinata ad essere firmata da tanti altri parlamentari di buon senso".
"Quando ho scritto questo testo - continua la Pronio - ho pensato anche a tutte quelle madri che, a oggi, non hanno alcuno strumento per evitare che la vita del proprio figlio sia messa a rischio durante una battuta di caccia".
E’ un testo breve ma efficace - dice Loredana Pronio - interviene a modificare l’attuale Legge 157/92 in materia di "caccia" e questa volta, se la politica comprenderà l'urgenza di calendarizzarla e votarla quanto prima , forse non dovremmo più leggere drammatiche notizie come quella della morte del piccolo Andrea Cadinu, vittima innocente dell’incoscienza adulta"
"Come federazione animalista - conclude la Pronio - auspichiamo che questa proposta di legge possa anche servire a spezzare una assurda tradizione tramandata di padre in figlio. Se a 12 anni un bambino è orgoglioso di alzarsi alle 4 del mattino per andare a "giocare alla guerra", a 18 anni alle 4 del mattino sarà appena tornato dalla discoteca!"