Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

2015 schede

2015 rassegna

2015 denunciare

2015 prontuario

Dona il tuo 5x1000 a Feder F.I.D.A. Onlus
Stampa

"Spese veterinarie e tagli"? Le cose stanno così

Ai quanti mi hanno chiesto delucidazioni in merito all'argomento "spese veterinarie e tagli", ho pensato di fare cosa gradita riportando di seguito tutta la DOCUMENTAZIONE inerente al tema e la REALE SITUAZIONE al fine di cercare di fare un po' di chiarezza senza inutili e precoci allarmismi.

Premesso che, come Feder F.I.D.A. Onlus, ci occuperemo di monitorare l'iter del provvedimento, allo stato attuale vi comunico che la COMMISSIONE FINANZE della Camera dei Deputati in data 4 ottobre ha iniziato l'esame del disegno di legge concernente: "DELEGA AL GOVERNO PER LA RIFORMA FISCALE ED ASSISTENZIALE" A.C. (atto camera) 4566 visibile a tutti sul sito della Camera dei Deputati.
Inoltre, in vista della riforma fiscale, esperti della Banca d'Italia hanno censito tutte le agevolazioni catalogandole in base all'importanza ed agli effetti di un EVENTUALE TAGLIO!

Quando dico EVENTUALE significa che NULLA di quanto leggo ovunque è stato GIA' DECISO, ma solo EVENTUALMENTE DA CONSIDERARE!

Questo NON significa ABBASSARE LA GUARDIA, ma sicuramente FASCIARSI LA TESTA PRIMA DI ROMPERSELA, pertanto esorto tutti quelli che ne vorranno sapere di più a continuare la lettura di quanto riportato di seguito e consiglio a tutti di NON leggere solo gli articoli delle testate "animaliste", ma di cercare di approfondire anche altrove.
Ecco la lettera che Feder F.I.D.A ha scritto al Dott. BEFERA riguardo ad ANIMALI E REDDITOMETRO.

Sperando di esservi stata un po di aiuto vi auguro buona lettura ed un po più di serenità...

 

Presidente Feder F.I.D.A. onlus
Loredana Pronio

Le agevolazioni fiscali indicate nell'atto c-bis dell'art.40 , saranno ridotte del 5% a partire dal 2012 e del 20% a decorrere dall'anno 2013. Questa disposizione NON si applicherà qualora, entro il 30 settembre 2012, saranno adottati provvedimenti legislativi in materia fiscale ed assistenziale tali da determinare effetti di riduzione del debito pubblico.(non inferiore a 4 miliardi di euro per il 2012, 16 miliardi per il 2013 e 20 miliardi per il 2014).
Nell'allegato C-bis, tra le agevolazioni fiscali da tagliare, al n°127 è inserita la detrazione "spese veterinarie".

D.L. n° 98 del 6 luglio 2011 - "Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria".

Art. 40
1-ter.
I regimi di esenzione, esclusione e favore fiscale di cui all'allegato C-bis sono ridotti del 5 per cento per l'anno 2012 e del 20 per cento a decorrere dall'anno 2013. Per i casi in cui la disposizione del primo periodo del presente comma non sia suscettibile di diretta ed immediata applicazione, con uno o più decreti del Ministro dell'economia e delle finanze, da emanare ai sensi dell'articolo 17 della legge 23 agosto 1988, n. 400, sono stabilite le modalità tecniche per l'attuazione del presente comma con riferimento ai singoli regimi interessati. Al fine di garantire gli effetti finanziari di cui al comma 1-quater, in alternativa, anche parziale, alla riduzione di cui al primo periodo, può essere disposta, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell'economia e delle finanze, la rimodulazione delle aliquote delle imposte indirette, inclusa l'accisa. (106)
1-quater.
La disposizione di cui al comma 1-ter non si applica qualora entro il 30 settembre 2012 siano adottati provvedimenti legislativi in materia fiscale ed assistenziale aventi ad oggetto il riordino della spesa in materia sociale, nonché la eliminazione o riduzione dei regimi di esenzione, esclusione e favore fiscale che si sovrappongono alle prestazioni assistenziali, tali da determinare effetti positivi, ai fini dell'indebitamento netto, non inferiori a 4.000 milioni di euro per l'anno 2012, nonché a 16.000 milioni di euro per l'anno 2013 ed a 20.000 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2014. (107)

Allegato C-bis (rif. art. 40 comma, 1-ter)
Elenco disposizioni vigenti recanti esenzioni o riduzioni del prelievo obbligatorio (articolo 21, comma 11 - lett. a) della Legge n. 196/09)
Norma di riferimento
: Art. 15, comma 1, lett. c-bis)
Descrizione: Detrazione spese veterinarie
Termine vigenza (anno d'imposta): a regime (per sempre)