Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

2015 schede

2015 rassegna

2015 denunciare

2015 prontuario

Dona il tuo 5x1000 a Feder F.I.D.A. Onlus
Stampa

Mi sarei volentieri risparmiata di scrivere che...

Mi sarei volentieri risparmiata di scrivere certe lettere, ma quando si esagera...

Egregio Comandante Ancillotti,
sono a scriverLe riguardo ad una spiacevole quanto ridicola situazione venutasi a creare da quando, in qualità di Presidente della Feder F.I.D.A. (Federazione Italiana Diritti Animali), mi sono resa disponibile all'accudimento della colonia dei conigli ubicata nel vostro Municipio.

L'interessamento della scrivente è stato richiesto dalla signora Rita Sanzi, la donna alla quale hanno bruciato i nove cani sotto Ponte Marconi, prima di essere ricoverata a causa delle ustioni riportate per salvare i suoi cani. Il problema che sottopongo alla Sua cortese attenzione è il seguente: avendo aperto un evento su facebook per cercare aiuti da parte di altri volontari mi sono trovata, mio malgrado, ad interloquire anche di persona con tale Mattia Del Vecchio il quale, da subito, si è presentato come "unico delegato" dei conigli. Delega che, a quanto pare, gli avrebbe dato il suo Gruppo. Questo è qualto asseriva di fronte a testimoni e, alla mia domanda di mostrarmi un documento che avallasse quanto da lui riferito, lo stesso ne negava l'esistenza.
Ma la cosa a mio avviso più eclatante si è verificata nella serata di ieri 16 agosto alle ore 20,12 sul profilo di facebook e in particolar modo sull'evento "50 conigli in cerca di casa" (LINK), dove il signor Mattia Del Vecchio scriveva testuali parole: "PER LE RESPONSABILI DELL'EVENTO: SIETE CONVOCATE, CON ME, DAI VIGILI URBANI, A VIA BALLARIN, NEL PRIMO POMERIGGIO DI LUNEDÌ. GRAZIE".

Comandante,
conoscendo la procedura di convocazione da parte di un organo di Polizia Giudiziaria quale Voi siete, che essa sia ufficiale o meno, ritengo che il signor Mattia Del Vecchio abbia abusato di un titolo non conferitogli da alcun Vostro mandato, né tantomeno lo stesso mi risulterebbe essere intestatario di Vostra delegha a contattarmi e, men che meno, sono certa che i Suoi Agenti mai avrebbero commesso l'errore di chiedere al signor Del Vecchio di farlo attraverso un social network.
Quanto riferitoLe, Comandante, è supportato da prove che la scrivente mette a Sua completa disposizione per ogni eventuale chiarimento, affinchè la Feder F.I.D.A. possa continuare a svolgere il suo compito, atto a definire al meglio e nell'interesse di tutti questa situazione anche con eventuali adozioni dei conigli presenti.

Nel rammentarLe la mia totale disponibilità a un incontro, mi è gradita l'occasione di porgerLe i miei cordiali saluti.

Loredana Pronio
Presidente Feder F.I.D.A. Onlus