Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

2015 schede

2015 rassegna

2015 denunciare

2015 prontuario

Dona il tuo 5x1000 a Feder F.I.D.A. Onlus
Stampa

Censimento cani dei senzatetto romani da sterilizzare/accesso strutture accoglienza

logoAll'attenzione di
Comune di Roma Dipartimento Ambiente - Servizio Programmazione e Coordinamento Benessere Animali Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   
Asl Roma D - Dipartimento di Prevenzione, Dr. Pietro Tomassetti  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   
Commissario Straordinario, Francesco Paolo Tronca Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   
City Angels, Presidente Nazionale Mario Furlan Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Croce Rossa Italiana, Presidente Nazionale Francesco Rocca Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
Caritas Italiana, Presidente S.Em.Card. Francesco Montenegro  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   
Comunità di S. Egidio, Presidente Marco Impagliazzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
Binario 95,  Presidente Alessandro Radicchi  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Oggetto: Censimento cani dei senzatetto romani da sterilizzare / loro accesso in strutture di accoglienza assieme ai proprietari

Questa Feder F.I.D.A. Onlus anche attraverso eventi che in questi giorni hanno richiamato l’attenzione mediatica, sta chiedendo che, al pari di senzatetto che non possiedano animali, siano accolti quando necessario presso rifugi gestiti da Istituzioni laiche o religiose anche coloro che vivano in strada con i propri cani
Questa iniziativa è stata avviata a Roma, ma ovviamente è mirata a dover essere estesa in tutta Italia.
L’istanza sempre più pressante era stata già presentata nel marzo 2015, senza riscontro.  

In attesa che le Associazioni in indirizzo, preposte alla assistenza dei senzatetto come accade già a Torino e Milano ad opera della Croce Rossa Italiana, si determinino ovunque ad accettare e organizzare apposita accoglienza, questa Feder F.I.D.A. vorrebbe segnalare alla vostra attenzione la opportunità che il censimento di routine che tali organizzazioni dovrebbero estendere anche a questa realtà fino ad oggi ignorata, sia di utilità anche alla prevenzione di ulteriore randagismo che potrebbe derivare dalla riproduzione dei cani dei senzatetto.  
A tale fine si vorrebbe proporre, in fase di redazione di un auspicabile Protocollo di impegni da assumere pro quota, che ogniqualvolta le associazioni caritatevoli si imbattano in senzatetto con animali, segnalino a codesti Uffici e anche a questa Feder F.I.D.A. la situazione rilevata. 
Ne dovrebbe scaturire opportuna iniziativa da parte di codesta Asl di sterilizzare gli animali, previo loro prelievo dal luogo in cui vivono, traduzione in canile sanitario, profilassi di sverminazione vaccinazione per i cuccioli e sterilizzazione per gli adulti, prima di restituirli debitamente microchippati ai loro proprietari. 

Avvicinare e monitorare queste persone sarebbe inoltre utile per fornire loro, in modi da concordare, informazioni su come si debbano tenere animali, obblighi previsti e comportamenti vietati da leggi e regolamenti, nonché sulla esistenza di strutture veterinarie pubbliche cui chiedere aiuto nel caso i loro animali abbiano bisogno di cure.  
Resterebbero esclusi ovviamente quei casi di comprovato sfruttamento degli animali per accattonaggio o detenzione da parte di soggetti che si caratterizzino per instabilità comportamentale, fenomeni di alcoolismo o tossicodipendenza, che diano origine a constatati maltrattamenti.  

In sintesi avere sollevato l’attenzione sulla discriminazione di trattamento in danno di persone con gli stessi diritti anche in tema di servizi sociali, avrà contribuito a migliorare la vita di animali, spesso privi di ogni tutela, tema questo che si riporta al compito che questa Feder F.I.D.A. si è prefissata per “vocazione“ statutaria.  
Con l’occasione, per la specifica situazione di Roma, cui si riterrebbe opportuno conoscere quale sia lo stato di utilizzabilità della “ambulanza” donata anni fa da Francesco Totti, che tanto contribuì a soccorrere animali randagi, in seguito dismessa e mai più reintrodotta in servizio nonostante numerose richieste e promesse della politica pro tempore. 
Sarebbe meraviglioso se, pur con attenzione al contenimento di spese aggiuntive, un mezzo comunque in dotazione al comune, da non “sprecare” a causa del disuso, potesse essere impiegato per movimentare gli animali da sterilizzare e comunque assistere.  

Si rimane in attesa di cortese riscontro, disponibili a un incontro ove codesti Uffici lo ritengano utile.
Cordiali saluti. 

Presidente Feder F.I.D.A. Onlus
Loredana Pronio