Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

2015 schede

2015 rassegna

2015 denunciare

2015 prontuario

Dona il tuo 5x1000 a Feder F.I.D.A. Onlus
Stampa

Animali d'affezione, movimentazione e registrazione: nuove linee guida Ministero

italiaAnagrafe animali d'affezione, movimentazione e registrazione: le nuove linee guida del Ministero.

(Linee Guida relative alla movimentazione e registrazione nell’anagrafe degli animali d'affezione, stilate come previsto dall'Accordo 24 gennaio 2013 tra il Governo, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, le province, i comuni e le comunità montane in materia di identificazione e registrazione degli animali d'affezione, per eseguire correttamente, in termini di identificazione, registrazione e tutela sanitaria, le movimentazioni dei cani e gatti, sia di proprietà che ospitati in strutture di ricovero. Comprendono due modelli per la dichiarazione degli estremi di provenienza e destinazione degli animali randagi ospitati nei canili, nonché per il trasferimento di quelli soggetti a provvedimenti di natura giudiziaria. Tratto dal sito ufficiale del Ministero della Salute). 

TESTO COMPLETOLEGGI

Il testo si compone di tre parti:

  1. animali di proprietà, che devono essere correttamente identificati e registrati;
  2. animali randagi ospitati nei canili, nei rifugi o in altre strutture (comprese le pensioni per animali) il cui trasferimento deve avvenire nel rispetto dei requisiti indicati e ciò anche nel caso di trasferimento di animali a scopo di adozione con temporaneo soggiorno presso siti di accoglienza;
  3. indicazioni per il modello d’identificazione e registrazione del cane e del gatto, i requisiti sanitari e documentali che devono essere certificati e accompagnare gli animali trasferiti e i requisiti corretti dei mezzi e degli operatori deputati al trasporto, a garanzia in particolar modo del benessere degli animali trasportati.