Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

2015 schede

2015 rassegna

2015 denunciare

2015 prontuario

Dona il tuo 5x1000 a Feder F.I.D.A. Onlus
Stampa

A proposito delle adozioni degli animali del Parrelli...

A proposito delle adozioni degli animali del Parrelli...

Stamattina ho chiamato gli uffici della Dott.ssa Grassi per rinnovare richiesta di incontro sulla situazione del Parrelli, soprattutto alla luce delle notizie che vengono diffuse in rete circa le modalità di adozione che sarebbero previste dal predetto ufficio diritti animali.  L'addetto con cui ho parlato, nel confermare da parte della Dott.ssa Grassi la volontà di ricevere la Feder F.I.D.A. quanto prima, essendo attualmente impedita a causa di incontri e riunioni già in corso e fissati per i prossimi giorni, mi ha riferito che quanto divulgato in rete sarebbe assolutamente non veritiero.

Nei giorni passati qualcuno non identificatasi avrebbe chiesto cosa fosse necessario per potere adottare i cani del Parrelli e avrebbe avuto in risposta la indicazione dell’elenco di documenti da presentare.
Ciò non escluderebbe il dovuto iter di controlli e quanto altro opportuno ai fini di una adozione. E quindi sarebbe ingiusta l’accusa di superficialità loro addebitata da chi sta protestando e li sta massacrando in rete.. 

Senza entrare nel merito di quanto sostenuto da altri e riferito o commentato dal mio interlocutore, ho ribadito che è nostro interesse e metodo, andare alla fonte delle notizie: in questo caso dunque sarà quanto mai opportuno incontrarci con la dott.ssa Grassi e chiarire lo stato dei fatti, i programmi in atto, le competenze assegnate nonché i costi connessi alla gestione di tutta la vicenda, adozioni incluse.
Ove non fosse possibile appurare quanto riteniamo necessario, la fonte cui rivolgerci sarebbe correttamente lo stesso magistrato che ha dato seguito alla nostra denuncia e i NIRDA, che ci hanno chiesto ulteriori recenti elementi da approfondire.

IMPORTANTE RIFLESSIONE: non escluderei che dietro la critica e le richieste di intervento al Sindaco si trovino interessi di associazioni e veterinari privati a gestire custodia ed adozioni, dietro compenso, oltre al tentativo di conquistare alla propria causa il medesimo sindaco, tanto sostenuto in campagna elettorale e tanto indifferente oggi, se non ostile).

Feder F.I.D.A. Onlus