Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

Animaliamoli

2015 schede

2015 rassegna

2015 denunciare

Dona il tuo 5x1000 a Feder F.I.D.A. Onlus
Stampa

Corriere della Sera. Luna, salvata e ritrovata su Facebook

(Corriere della Sera - 20 novembre 2016)

Correva a zigzag sui binari del tram 8 Luna, salvata e ritrovata su Facebook

Luna, cagnetta di 16 anni semicieca, era fuggita dalla casa di una pensionata, a Monteverde. Soccorsa in viale Trastevere dalla Presidente di Feder F.I.D.A. Loredana Pronio, è stata infine riconsegnata alla padrona. «Ecco le regole se vedete un cane vagante»

Stampa

Roma Today. Lettera Feder F.I.D.A. al sindaco Virginia Raggi

ROMATODAY - Lunedì 17 settembre 2016

Su canili e botticelle: "Cara Virginia, aspettiamo ancora il tuo intervento"
Dalla promessa di abolire i cavalli trainati dai vetturini alla presa in carico del canile di Muratella, la presidente di Feder F.I.D.A. Onlus, Loredana Pronio, scrive alla sindaca: "Nel tuo programma parlavi di benessere degli animali"...

Stampa

Cani annegati, rinviato il processo Spunta nuovo video sui cuccioli

(Corriere della Sera, 18 settembre 2016)

Cani annegati, rinviato il processo. Spunta nuovo video sui cuccioli

Il processo a carico della titolare della struttura riprenderà il 18 gennaio.

Loredana Pronio, Presidente di Feder F.I.D.A. firmataria della denuncia, esprime preoccupazione sia per i mancati controlli della Asl (il canile Fontana opera in convenzione con gli enti locali) e  sia per i ritardi dell’iter processuale.

Stampa

Cuccioli annegati e gettati nei rifiuti. Canile privato sott’accusa

(Corriere della Sera, 14 settembre 2016)

Cuccioli annegati e gettati nei rifiuti. Canile privato sott’accusa

Sotto accusa c’è Anna Maria Fontana, la titolare del canile privato Fontana, nella città dei papi, accusata ai sensi dell’articolo 544 del codice penale di uccisione, maltrattamento e sevizie su animali.

«Il video da noi allegato alla denuncia - spiega Loredana Pronio, Presidente di Feder F.I.D.A. Onlus  - evidenzia quale fosse il macabro rituale con il quale uccidevano cuccioli di pochi minuti di vita. È una vergogna. Questa orrenda pratica, a quanto pare, avveniva ogni qual volta una femmina partoriva. La magistratura farà il suo corso e valuterà le prove che abbiamo portato, ma io alcune domande me le faccio e spero se le pongano anche i giudici».

Stampa

Nuove norme su divieto utilizzo e detenzione esche o bocconi avvelenati

Entrata in vigore il 16 luglio, con efficacia di 12 mesi, l'Ordinanza del Ministero della Salute concernente il divieto di utilizzo e diffusione di esche e bocconi avvelenati.
Tra le norme, quella che vieta a chiunque utilizzare in modo improprio, preparare, abbandonare esche e bocconi avvelenati (o con sostanze nocive o tossiche) includendo vetri, plastiche e metalli o materiale esplodente. Il divieto si estende anche alla detenzione, all'utilizzo e all'abbandono di qualsiasi alimento preparato in modo tale da causare intossicazioni, lesioni, oppure morte del soggetto che lo ingerisca.

Stampa

Divieto di circolazione delle Botticelle in presenza di "ondate di calore"

comune romaGiugno-Settembre 2016, norme regolanti il divieto assoluto di circolazione delle Botticelle

L'Ordinanza del Commissario Straordinario di ROMA n. 116 del 25 maggio 2016 stabilisce le norme inerenti la circolazione delle BOTTICELLE: divieto assoluto nei giorni caratterizzati dalla presenza di ondate di calore con livello di rischio 3, da giugno a settembre dell’anno 2016.
La circolazione delle BOTTICELLE sarà consentita, in pratica, solo a decorrere dalle ore 18.00 (orario di uscita dalle scuderie) purché la temperatura ambientale per quell'ora sia inferiore ai 35° centigradi (rif.: meteoam.it)

Stampa

2° udienza del processo contro il Parrelli

TRA POCHE ORE, 2° UDIENZA DEL PROCESSO CONTRO IL PARRELLI

Oggi 24 giugno alle ore 9,00 PALAZZINA B AULA 18 ci sarà la seconda udienza del PROCESSO contro il RIFUGIO PARRELLI, in cui sono RINVIATI A GIUDIZIO non solo Giuseppina Lacerenza Parrelli, ma anche i suoi operai "tuttofare" per vaccinazioni illecite e soppressioni e vari VETERINARI DELLA ASL.
Tutto grazie alla denuncia della FEDER F.I.D.A. onlus e dei suoi AUDIO allegati al fascicolo mandato in procura nel novembre 2012.
La nostra Presidente ci sarà, ovviamente!

Stampa

Progetto Feder F.I.D.A. "La Carità non si fa a metà"per i cani dei clochard

Progetto Feder F.I.D.A. onlus "La Carità non si fa a metà", rivolto agli amici clochard e ai loro animali

Lei è Briscola, ora finalmente sterilizzata!
Alex si è preso in braccio la sua bambina, noi l'abbiamo accompagnata dalla sala operatoria fino a "casa". Briscola vive in strada con Alessia e Max, la amano tantissimo ed è per questo che hanno capito cosa sia la cosa giusta per lei!
Alessia, inoltre, si farà promotrice tra tutti i "senza tetto" della Capitale affinchè aderiscano al nostro progetto di aiuto per loro e il loro figli pelosi.
POSSO DIRE CHE SONO CONTENTA?

Presidente Feder F.I.D.A.
Loredana Pronio

Briscola, la prima cagnetta aiutata dal progetto Feder F.I.D.A. "La carià non si fa a metà"

Stampa

Roma, canili comunali: storia senza fine? Intervista alla Presidente Feder F.I.D.A.

(Le Cronache Animali - articolo dell'11 maggio 2016, di Sabrina Rosa)

Roma, Canili Comunali: una storia senza fine?
Intervista a Loredana Pronio, Presidente della Feder F.I.D.A. Onlus.

Su quanto sta accadendo in questi giorni nei canili comunali romani se ne sono dette tante. Tra miti e leggende, quindi, cerchiamo di capirne un pò di più, sentendo i racconti di chi si sta esponendo in prima persona, su un fronte e sull'altro.  Ecco perché inizierò con un'intervista, che mi ha gentilmente rilasciato Loredana Pronio, Presidente della Feder F.I.D.A. Onlus, chiarendo, tuttavia, per dovere di cronaca, che chiunque volesse dire la propria il blog è a sua disposizione per farlo. 

Stampa

"Spostiamo 150 cani da Muratella", Comune inondato di mail rinvia sgombero

(Roma Today - articolo del 6 maggio 2016, di Matteo Scarlino)

"Spostiamo 150 cani da Muratella", il Comune viene inondato di mail e rinvia lo sgombero

(...) Nel frattempo al Campidoglio era venuto meno anche il sostegno delle associazioni di volontariato, disposte a supportare "L'Impronta" nella gestione post Avccp.
"La nostra posizione", spiegano Feder F.I.D.A., 6 Orme, Angeli a 4 Zampe e Amici di Fido, è sempre stata rivolta al benessere animale, ma non partecipativa ad alcuna operazione di "trasferimento" dei cani dal canile Muratella all'Ex Cinidromo, né  presso altre strutture.

Stampa

COMUNICATO CONGIUNTO

COMUNICATO CONGIUNTO

Noi Associazioni di volontariato "Cucciolissimi", “Feder F.I.D.A.”,“ 6 Orme” e “Amici di Fido” non entriamo nel merito delle scelte politico-amministrative dell'Amministrazione Capitolina per le quali non abbiamo responsabilità né implicazione alcuna.
La soluzione prevista dal Comune di Roma, a seguito della comunicazione di AVCPP che non assicurava il servizio dal 1 maggio, era l'ingresso nel canile di Muratella della Protezione Civile, che avrebbe visto la perdita di tutti i 93 posti di lavoro.

In sede di riunione presso il Dipartimento Ambiente, tenutasi in data venerdì 29 aprile, l'Amministrazione ha proposto di dare in gestione entrambi i canili municipali all'Associazione L'Impronta.
Ancora una volta abbiamo solo richiesto, a tutela degli animali, che si garantisse alle altre associazioni l'accesso per una maggiore trasparenza nel verificare costantemente le condizioni di benessere e, laddove possibile, coadiuvare mettendo al servizio le nostre competenze come volontari.

In merito alle dichiarazioni diffamatorie rilasciate da AVCPP nei confronti delle scriventi Associazioni Onlus, teniamo nuovamente a precisare che nessun volontario DEVE, VUOLE O PUò sostituire il lavoro svolto dai dipendenti, siano essi qualificati o meno.
In questo clima di totale ostilità da parte di AVCPP e di proclamata "autogestione", ma sarebbe più opportuno definirla "occupazione" poiché si tratta di una struttura di pubblica proprietà, nessun volontario delle nostre Associazioni si presenterà ai cancelli di Muratella, per non incorrere in insulti e minacce e per non essere complice dell’attuale situazione di illegalità.

Presidente Feder F.I.D.A. Onlus
Loredana Pronio

Stampa

Vita da clochard con cane: fuori da mense e dormitori? Feder F.I.D.A. dice no

(RSI.CH News - articolo del 17 aprile 2016, di Alessandro Filippelli)

Vita da clochard con cane.

Ci stiamo battendo perché i centri aprano anche ai clochard che hanno animali. Sono sempre di più, e a loro l'aiuto viene negato - dice Loredana Pronio, presidente dell'associazione animalista Feder F.I.D.A. Mense e dormitori chiedono ai clochard di lasciar fuori i loro animali. "Ci stiamo battendo perché i centri aprano anche ai clochard che hanno animali. Sono sempre di più e a loro l'aiuto viene negato" così Loredana Pronio, presidente dell'associazione animalista Feder F.I.D.A....

Stampa

Richieste della Feder F.I.D.A. al comune di Roma nella riunione del 4 aprile 2016

Richieste della Feder F.I.D.A. al comune di Roma nella riunione del 4 aprile 2016

Al Dipartimento Tutela ambientale
Direzione Promozione Tutela Ambientale e Benessere degli animali


 

Nella presente occasione questa Feder F.I.D.A Onlus riepiloga alcune precedenti richieste e/o esposizione di problemi che si intende necessario e urgente approfondire, auspicando apposito specifico incontro.

1. “GESTIONE DEI CANILI COMUNALI”
Si premette che da sempre sosteniamo la necessità e utilità che questi possano essere gestiti dai Comuni, in proprio, con personale addetto a pulizie, custodia, distribuzione di cibo, da rinvenirsi tra quello variamente impiegato nelle strutture comunali e spesso inutilizzato appieno e con l’ausilio organizzato e sistematico di associazioni anche in concorso tra loro, che a titolo gratuito si occupino di controllo, adozioni e quanto altro mirato al benessere degli animali.
Attualmente il comune di Viterbo vive una simile realtà organizzativa, che vi suggeriamo di verificare e che pare aver messo d’accordo tutti i partecipanti. Nell’interesse degli animali e con beneficio per la spesa pubblica.
Qualora codesto Comune dovesse ultimare le attività che vogliono i cani e gatti ricoverati in strutture convenzionate, si chiede che questi siano aperti a visite e adozioni senza limitazioni di giorni od orari anche al fine di potere accedere, come Associazione, alle medesime.

Stampa

Richiesta urgente di servizio per lo svezzamento di cuccioli rinvenuti privi di madre

Richiesta urgente di servizio per lo svezzamento di cuccioli rinvenuti privi di madre

30.03.2016

Alla cortese attenzione di
Asl Roma D Dipartimento di Prevenzione
Responsabile Dr. Pietro Tomassetti
Dr.ssa Livia Malandrucco


Come è noto anche quest’anno iniziano rinvenimenti nei cassonetti delle immondizie, in scatoloni di fortuna ecc. di cuccioli di gatto e talvolta di cane abbandonati, privi della madre, destinati a morire di fame ove non vengano allattati.
Finora in casi fortunati sono state rintracciate tra volontari sul web gatte fornite di latte, che avessero perso i propri cuccioli, o “gattare” eroiche che stanno allattando i piccoli loro affidati.

Stampa

Viterbo, canile lager Fontana, parla la Feder F.I.D.A. che lo denunciò

(ViterboTv.it - 12 marzo 2016, di Barbara Bianchi)

Canile lager, parla la Feder F.I.D.A.
VITERBO - Un allevamento per cani, una pensione sovvenzionata dal Comune, che, secondo la ricostruzione dell’accusa, ha quasi del lager: cuccioli uccisi e gettati nella spazzatura, madri partorienti lasciate senza cura. Senza alcuna umanità. Dovrà rispondere di maltrattamenti, uccisione di animali e spettacoli vietati, la coppia di coniugi proprietaria del canile Fontana.
Questa mattina, davanti al giudice Autizi, l’ennesima udienza: a parlare in aula la Presidente della Feder F.I.D.A., Federazione Italiana per i Diritti degli Animali, Loredana Pronio: “Sono qui, nonostante la polmonite, perché non posso tacere. Non posso perdere l’occasione di denunciare un orrore: il mio ruolo me lo impone”.

Stampa

Fiumicino, cani randagi trasferiti a Caserta "per risparmiare". Verifica su bando

(Roma Today - 1 marzo 2016, di Lorenzo Nicolini)

Fiumicino, cani randagi trasferiti a Caserta "per risparmiare". Verifica su bando

A tuonare ci pensa anche Feder F.I.D.A. Onlus: "Perchè un comune che ha come assessore una che si professa animalista e come sindaco il marito di quella che molti di voi definiscono una "pasionaria" dell'animalismo Monica Cirinnà, consentirebbe di fare deportate i suoi cani fuori regione e a Caserta? Come se a Caserta non avessero abbastanza randagismo al quale far fronte"...

Stampa

ROMA, intervento Feder FIDA per gatto di colonia in pericolo

ROMA, intervento Feder F.I.D.A. per gatto di colonia in pericolo

A seguito di richiesta di aiuto da parte di una nostra associata, titolare di una colonia felina regolarmente registrata di cui un gatto era bloccato in un'area dove i residenti impedivano l'accesso, Feder F.I.D.A. si è adoperata insieme alla signora perchè le istituzioni di competenza (in questo caso polizia locale e Asl veterinaria) si adoperassero per risolvere la vicenda. Il gatto è stato così recuperato. In seguito la Asl ha convocato la tutrice della colonia in modo da definire la situazione per il futuro.
Qui è possibile leggere la lettera inviata agli organi di competenza, utile anche per i  titolari di colonie feline che dovessero ritrovarsi in condizioni simili.


Roma, 29/02/2016

Alla cortese attenzione di
Comando Polizia Locale Gruppo VI
- Ufficio Tutela e Protezione Animale
Asl Veterinaria Roma B UOSD Sanità Animale

- Dott. Marco Magini
- Dott. Domenico Cardone
Dipartimento Ambiente e Tutela Animali

PC
Sig.ra Yyyy

Stampa

Canile ex Poverello: cani portati via dalle forze dell'ordine

(RomaToday - 24 Febbraio 2016)

Canile ex Poverello: cani portati via dalle forze dell'ordine

"Loredana Pronio, presidente di Feder F.I.D.A., commenta duramente l'accaduto. - Questa vicenda dimostra ancora una volta come, quando ci sono di mezzo i soldi, non esiste il benessere degli animali. E' il risultato di anni di finto volontariato e di una gestione dei canili come azienda -".