Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

2015 schede

2015 rassegna

2015 denunciare

2015 prontuario

Dona il tuo 5x1000 a Feder F.I.D.A. Onlus
Stampa

Richiesta urgente di servizio per lo svezzamento di cuccioli rinvenuti privi di madre

Richiesta urgente di servizio per lo svezzamento di cuccioli rinvenuti privi di madre

30.03.2016

Alla cortese attenzione di
Asl Roma D Dipartimento di Prevenzione
Responsabile Dr. Pietro Tomassetti
Dr.ssa Livia Malandrucco


Come è noto anche quest’anno iniziano rinvenimenti nei cassonetti delle immondizie, in scatoloni di fortuna ecc. di cuccioli di gatto e talvolta di cane abbandonati, privi della madre, destinati a morire di fame ove non vengano allattati.
Finora in casi fortunati sono state rintracciate tra volontari sul web gatte fornite di latte, che avessero perso i propri cuccioli, o “gattare” eroiche che stanno allattando i piccoli loro affidati.

Resta il fatto che al cittadino che si sia recato presso il punto di Primo soccorso di Muratella con cuccioli appena trovati in strada, è stato risposto che era impossibile accettarli a ricovero in quanto non avrebbero potuto essere nutriti in canile.
Gli è stato consigliato di trovare una gattara. Al riguardo, si ritiene ovviamente impossibile che un’emergenza cadenzata ogni anno nel periodo delle nascite possa essere lasciata alla fortuna di trovare, o meno, collaborazioni private; si pensa comunque che rifiutare di ricoverare un animale bisognoso di cure (l’allattamento non è prestabile da chiunque), tanto che da ciò possa scaturirne la morte per fame, potrebbe qualificarsi come maltrattamento di animale in senso lato, tranne specifiche ulteriori ipotesi ravvisabili di comportamento contra legem.

Si chiede dunque a codesto Comune, appellandosi alla sensibilità dimostrata negli anni passati prima ancora che agli obblighi di legge, di volere anche quest’anno prevedere l’affidamento del servizio di accoglienza e svezzamento dei cuccioli a struttura, clinica, associazione che risultino idonee a tale attività.
Consapevoli che le procedure di affidamento di servizi che comportino spesa hanno tempi e modalità precisi, si chiede di provvedere con urgenza. Onde evitare strage di cuccioli e contenziosi che tutti, siamo certi, vogliamo evitare.

Ringraziando per l’attenzione,
Cordiali saluti.

Dr.ssa Stefania Pierleoni
Vicepresidente Feder F.I.D.A. Onlus