Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

2015 prontuario

Dona il tuo 5x1000 a Feder F.I.D.A. Onlus
Stampa

Abusi su animali diffusi nel web: cosa fare?

Se trovi un sito che diffonde ABUSI E VIOLENZE SU ANIMALI, cosa devi fare?
Partendo dalle linee guida fornite da diversi social network (Facebook, Twitter, etc.) e dalle procedure offerte dalle forze dell'ordine, italiane e non, relative alle segnalazioni di reati "virtuali" (cioè i reati perpetrati mediante Internet), ecco un Vademecum per aiutarti a combattere anche i crimini del web.

1) LE FORZE DELL'ORDINE: STRUMENTI, CONTATTI, INFO UTILI

Si tratta di reparti che si occupano di ricevere segnalazioni e di attivarsi contro i reati via internet, reati che possono essere attuati attraverso siti web che diffondano materiale video/fotografico sulle violenze, oppure indirizzi utili agli stupratori/torturatori di animali, o che in ogni caso cerchino di "aiutare" la diffusione di questi orrori.

IMPORTANTE: Prima di procedere alla segnalazione, se puoi documenta l'abuso effettuando degli "screenshot" del sito (una o più "istantanee" dello schermo, che catturino e fotografino quanto compare sullo schermo, INCLUSE ORA E DATA CORRENTE INDICATE DAL TUO COMPUTER), questo per evitare che, per esempio, il tutto sia rimosso PRIMA che la tua segnalazione arrivi alle forze dell'ordine.
Nel caso di Facebook è inoltre importante recuperare il "codice ID identificativo dell'utente" (per saperlo, prima cosa devi conoscere il nome-utente del colpevole, chè è quello che compare nella barra degli indirizzi alla fine dell'indirizzo facebook, per es. "https://www.facebook.com/nomeacaso". Ora che sai quale è il nome-utente (nell'es., appunto, nomeacaso), digitalo nella barra indirizzi in questo modo: http://graph.facebook.com/nomeacaso e poi premi il tasto INVIO. Appariranno una serie di info, incluso il codice numerico ID, che andrà fornito alle forze dell'ordine).
Alcune procedure di segnalazione sono più immediate, altre un pochino più lunghe, ma è importante che tu metta tutto il tuo impegno ANCHE in questo tipo di segnalazioni perché internet purtroppo è ancora poco noto a molti, ma sempre più utilizzato da tanti, per diffondere reati contro gli animali.

Tu puoi segnalare questi siti rivolgendoti a:

  • Polizia postale - ELENCO CONTATTI POLIZIA POSTALE
    La Polizia postale si occupa dei reati telematici/informatici di tutto il territorio nazionale.
    Per contattarla devi fare riferimento alla tua città/provincia, utilizzando l'email del relativo distaccamento. L'elenco fornito qui è aggiornato a giugno 2008, quindi per ulteriori info visita l'elenco delle Questure del sito della Polizia di Stato: scegliendo la questura della tua città/provincia e quindi cliccando in alto a destra sulla voce "Altri uffici e reparti", tra i vari indirizzi che compariranno troverai la Polizia Postale da contattare, con i dati più recenti.
    Se quella città/provincia non ha un distaccamento, cerca la città/provincia più vicina a te.
    Esiste anche la possibilità di utilizzare, previa semplice registrazione online, un modulo per le segnalazioni.
  • Interpol - VEDI SITO
    Si tratta della più grande organizzazione di polizia internazionale, con dipartimenti anche in Italia (elenco), per cui si occupa di reati perpetrati in tutto il mondo. Utilizza il MODULO online (specifico per i siti internet perché esiste anche un altro modulo, più "generico") per segnalare siti colpevoli di diffondere il reato.
  • The Internet Crime Complaint Center (IC3) - VEDI SITO
    Nasce dalla collaborazione tra National White Collar Crime Center (NW3C) / Dipartimento di Giustizia degli USA / FBI e la sua competenza sono i crimini con base negli USA (ma la denuncia/segnalazione può provenire da qualsiasi paese del mondo perché anche se non siamo cittadini statunitensi, l'IC3 esaminerà il rapporto per verificare se l'indagato si trova negli Stati Uniti).
    Ti troverai in una pagina dove, cliccando il pulsante, potrai compilare un FORM online con i dati relativi al crimine rintracciato da te su internet, compresa la violenza su animali. Fornisci informazioni il più dettagliate e complete possibili, incluso l'URL (cioè l'indirizzo web, es.: www.nomesito.com) del sito web che mostra la sospetta crudeltà sugli animali. Dopo l'invio della segnalazione, l'C3 ti manderà per e-mail un identificativo (ID) e una password e anche il collegamento (link) che potrai cliccare per visualizzare la tua segnalazione e, in caso, aggiungere eventuali informazioni. 
    => NOTA: Se ritieni che un animale sia in imminente pericolo e conosci il luogo in cui si trova (purché situato negli USA), contatta la delegazione FBI più vicina (VEDI ELENCO
    )
  • ASPCA - VEDI SITO
    Oltre a possedere collegamenti al sito precedente, ha una pagina che fornisce molte info utili per segnalare i reati contro gli animali nel web, utilizzando indirizzi postali specifici.

 (Fonte: tutti i siti prima elencati).

 


 

2) CHIEDERE AI "PROVIDER" LA RIMOZIONE DI UN SITO

Il Provider di Servizi Internet (ISP) è una società che, previa sottoscrizione un abbonamento di solito annuale da parte di qualcuno (privati o aziende), attiva e mantiene online un determinato sito che il creatore ha, appunto, creato e poi registrato mediante l'ISP.
Contenuti video/fotografici/testuali che siano contro la legge, rappresentano anche un abuso delle "Condizioni d'utilizzo" che i Provider di Servizi Internet (ISP) di norma obbligano a rispettare e quindi può essere utile segnalare al Provider stesso gli abusi contenuti nel sito da lui ospitato, suggerendo la rimozione.
=> NOTA: tutte le informazioni seguenti possono anche essere incluse nelle segnalazioni attuate contattando le Forze dell'Ordine elencate prima.

Capire QUALE sia il Provider che ospita il sito web incriminato

  1. Se il sito termina con un ".it" è registrato in Italia e quindi:
    - vai su Nic.it e clicca sulla voce "WHOIS".
    - Digita l'indirizzo del sito web incriminato nella casella "Whois Lookup" (l'indirizzo web è per esempio www.nomesito.it), clicca sul pulsante di ricerca e otterrai tra le altre cose i "Contatti tecnici", cioè i dati relativi all'azienda presso cui quel sito è stato registrato (l'elenco completo delle aziende accreditate a ospitare siti ".it" è qui).
  2. Se il sito termina con altre sigle (.com, .org., etc.) può essere stato registrato anche all'estero e quindi:
    - Vai su un sito adatto, per esempio Domaintools.com e digita l'indirizzo del sito web incriminato nella casella "Whois Lookup" (per esempio www.nomesito.it), clicca sul pulsante di ricerca e otterrai tra le altre cose i "Technical Contacts", cioè i dati relativi all'azienda presso cui quel sito è stato registrato.
    - Per maggiore sicurezza, soprattutto nel caso di siti statunitensi, vai anche nella scheda "Server stats" e cerca il "numero di protocollo Internet" (IP) assegnato, dopo accedi ora all'American Registry for Internet Numbers e inserisci tale numero nella casella "Search WHOIS" (è in alto a destra, di norma), clicca il pulsante di ricerca e ottieni così tutte le informazioni sul provider.
    Se non trovi dati per contattare il provider statunitense, cercalo nella "ISP List" accessibile dal sito Search.org

Contattare il provider e chiedere la rimozione del sito

  1. Ora che hai tutti i dati, scrivi una lettera/email al Provider per descrivere il sito incriminato e far presente che, in caso, possiedi "screenshoot" e/o copia dei video/foto incriminati.
  2. Se il provider è straniero, il testo può essere: "The website depicts violent acts of animal cruelty and its images / video. I think that once you view the provided material, you will understand this is demonstrative of unlawful acts of animal cruelty - Animal Welfare Act and relevant local and international statutes. I respectfully request you to remove this material and/or disbanding the website. Thank you for your attention" + i dati relativi al provider.

 (Fonte: tutti i siti prima elencati)

 


 

3) LE SEGNALAZIONI NEI SOCIAL NETWORK

Nel caso di siti "social", che per loro natura vivono delle continue e difficilmente controllabili interazioni tra milioni di utenti, le aziende che li hanno creati e che li gestiscono hanno attivato procedure specifiche per segnalare reati perpetrati tramite i loro servizi, MA SCONSIGLIAMO DI AFFIDARSI SOLO A TALI SISTEMI PER SEGNALARE UN REATO! L'affidabilità e la rapidità di intervento non si sono a oggi dimostrate efficaci, quindi la cosa più importante è SEMPRE rivolgersi alle forze dell'ordine.

FACEBOOK

Segnalando un dato contenuto, chi decide se e cosa rimuovere è differente: c'è il "Facebook Safety Team", l'unità col maggior potere; poi "l'Hate & Harassement" (odio e persecuzione), "l'Abusive Content Team" e infine "l'Access Team". Tranne nel caso di persone a rischio di suicidio, da marzo 2011 Facebook ha introdotto la possibilità di ricorrere al "Social Reporting", cioè il demandare l'analisi della segnalazione agli stessi utenti di Facebook, dichiarando di rispondere a ogni segnalazione entro 72 ore e anche prima nei casi di massima emergenza (.... hanno trovato il sistema di ottimizzare, oppure un sistema per rispondere a caso? Non è tuttora dato saperlo).

Da notare che...Facebook ha anche indirizzi postali "veri" e anche se tecnicamente la società chiede di utiilizzarli solo per questioni collegate alla privacy, nulla ci impedisce di farlo anche per altre questioni: se risiedi in USA o in Canada, utilizza l'indirizzo Facebook Inc., 1601 Willow Road, Menlo Park, CA 94025, USA. Se risiedi al di fuori di USA e Canada, utilizza l'indirizzo Facebook Ireland Ltd., Hanover Reach, 5-7 Hanover Quay, Dublin 2 Ireland.

Detto ciò, partendo dalle linee-guida fornite da Facebook stesso su come segnalare reati e abusi diffusi con la sua piattaforma (Linee guida per gli utenti e Linee guida per le Forze dell'Ordine), ecco cosa si può fare fermo restando che ad una persona che viene segnalata, non verrà mai detto il nome della persona che li ha denunciati:

Situazione di EMERGENZA / PERICOLO IMMEDIATO

  • Gli utenti a conoscenza di una situazione di emergenza dovrebbero contattare immediatamente e direttamente le forze dell'ordine locali!
    Facebook ha predisposto una procedura che le forze dell'ordine possono a quel punto seguire: un agente delle forze dell'ordine può presentare richieste attraverso il Sistema di richieste online per le forze dell'ordine per la presentazione,  monitoraggio ed elaborazione delle richieste (per accedere al Sistema di richieste online per le forze dell'ordine è necessario un indirizzo e-mail ufficiale perché facebook non prenderà in esame né risponde a messaggi inviati a questo indirizzo e-mail da persone che non rappresentano le forze dell'ordine).
  • Sempre e solo le forze dell'ordine possono inoltre presentare richieste tramite email (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ), Fax (Stati Uniti: +1 650 472-8007 - Irlanda: +353 (0)1 653 5373), posta tradizionale (Indirizzo negli Stati Uniti: 1601 Willow Road, Menlo Park CA 94025 - Indirizzo postale in Irlanda: Hanover Reach | 5-7 Hanover Quay, | Dublin 2 Irlanda) all'attenzione di: Facebook Security, Law Enforcement Response Team.

Altri metodi (sconsigliati)

SEGNALA un contenuto DIRETTAMENTE TRAMITE IL SITO FACEBOOK

  • Se possiedi, MA anche se non possiedi un profilo Facebook, puoi segnalare a Facebook stesso contenuti relativi a violenze sugli animali.
    Nel caso in cui tu non sia un utente registrato di Facebook, utilizzza questo MODULO, scegliendo l'opzione "Altro abuso o comportamento indesiderato" e seguendo mano a mano le istruzioni.
    Se sei invece un utente Facebook, scegli se vuoi segnalare:

1. una PAGINA / DIARIO / GRUPPO:

    1. Dalla pagina incriminata, clicca la ROTELLINA posta in alto a destra (poco sotto la foto di copertina) e scegli SEGNALA, continuate.
    2. Cerca e clicca l'opzione "Non credo che debba essere su FB", continua. 
    3. Scegli l'opzione "contenuti sessualmente espliciti", continua.
    4. Infine clicca l'opzione "Segnala a Facebook"  e conferma, dando infine ok.

2. un POST / FOTO / CONTENUTO:

    1. Passa col mouse sopra il post e nell'angolo in alto a destra dello stesso, comparirà un simbolo (-), cliccatelo.
    2. A quel punto comparirà la frase "Grazie per il tuo feedback. Segnala questo contenuto come offensivo o annulla questa azione", tu scegli "SEGNALA".
    3. Cerca e clicca l'opzione "Nudo o pornografia", continua. 
    4. Scegli l'opzione "contenuti sessualmente espliciti", continua.
    5. Infine clicca l'opzione "Segnala a Facebook" e conferma, dando infine ok. 
Stato delle segnalazioni Potrai controllare lo stato delle tue segnalazioni (insomma, se un diario/pagina/post è stato rimosso, o meno) dalla "Dashboard di assistenza", accessibile anche dalle Impostazioni. Lì è tra l'altro possibile, in caso di NON rimozione di un diario/post/pagina, inviare commenti contro la scelta di Facebook seguendo le indicazioni (Ulteriori info).
=> NOTA: per legge Facebook non può permettere a persone condannate per reati sessuali a utilizzare la sua piattaforma, quindi se scopri situazioni di questo tipo contatta subito Facebook tramite l'apposito MODULO per la segnalazione di una persona accusata di violenza sessuale
  • SEGNALA un contenuto a FACEBOOK tramite EMAIL
    E' possibile segnalare immagini/video di nudo, pornografia, violenza scrivendo una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. : Facebook confermerà la ricezione della lamentela e la analizzerà entro 24 ore, rispondendo entro 72 ore per informare delle azioni intraprese per risolvere la questione.

(fonte: Facebook)

 


 

TWITTER

Twitter presenta i seguenti tipi di segnalazione:

  • Segnalazione di utenti/profili molesti / offensivi: accedi al MODULO
    - Segui le istruzioni per segnalare "Qualcuno che su Twitter sta pubblicando contenuti offensivi".
    - Ti sarà chiesto di fornire alcune informazioni, per esempio chi sta causando il problema (es. @nomeutente), il collegamento (link) ai Tweet offensivi, una descrizione del problema, etc.
  • Segnalazione di contenuti multimediali (foto/video):
    - Arriva in fondo al file multimediale e clicca sul pulsante "Segnala questo file multimediale".
    Se stai vedendo qualcosa che non ti piace e Twitter non ha inserito un avviso di avvertimento, una volta segnalato quel contenuto esso sarà analizzato dal team di Twitter e se tale team rileverà che il contenuto in questione viola le Condizioni d'Uso del sito, sarà contrassegnato/rimosso da Twitter stesso.

(fonte: Twitter)