Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se decidi di continuare la navigazione, consideriamo che accetti il loro uso. Per ulteriori informazioni riguardanti anche la modalità di modifica delle impostazioni dei cookie, leggi la nostra Informativa sulla privacy

2015 schede

2015 rassegna

2015 denunciare

2015 prontuario

Dona il tuo 5x1000 a Feder F.I.D.A. Onlus
Stampa

Lombardia, approvato nuovo regolamento regionale tutela animali

Lombardia, approvato il nuovo regolamento regionale per la tutela degli animali e la prevenzione del randagismo

Approvato il "Regolamento di attuazione" delle disposizioni di cui al Titolo VIII, capo II, della LR n. 33/2009 recante norme relative alla tutela degli animali di affezione e prevenzione del randagismo.
Fra gli obblighi per i proprietari quello di fornire all'animale un ricovero adeguato, cibo e acqua in quantità sufficiente e un'adeguata attività motoria. Fra i principali divieti quello di tenere i cani alla catena se non per ragioni sanitarie certificate da un veterinario o per temporanee ragioni di sicurezza. Confermato l'obbligo di identificazione e iscrizione all'anagrafe degli animali d'affezione. Sanzioni fino a 900 euro in caso di abbandono degli animali. Recepita la possibilità di accesso di cani, gatti e conigli negli ospedali e nelle case di riposo, secondo le condizioni di sicurezza stabilite dalle strutture sanitarie e sociosanitarie. I rifugi dovranno essere aperti al pubblico per almeno 4 giorni alla settimana compresi il sabato e la domenica per un minimo di 4 ore al giorno, con l'obiettivo di favorire la ricollocazione degli animali presso nuovi proprietari.​

Stampa

Nuove norme su divieto utilizzo e detenzione esche o bocconi avvelenati

Entrata in vigore il 16 luglio, con efficacia di 12 mesi, l'Ordinanza del Ministero della Salute concernente il divieto di utilizzo e diffusione di esche e bocconi avvelenati.
Tra le norme, quella che vieta a chiunque utilizzare in modo improprio, preparare, abbandonare esche e bocconi avvelenati (o con sostanze nocive o tossiche) includendo vetri, plastiche e metalli o materiale esplodente. Il divieto si estende anche alla detenzione, all'utilizzo e all'abbandono di qualsiasi alimento preparato in modo tale da causare intossicazioni, lesioni, oppure morte del soggetto che lo ingerisca.

Stampa

Divieto di circolazione delle Botticelle in presenza di "ondate di calore"

comune romaGiugno-Settembre 2016, norme regolanti il divieto assoluto di circolazione delle Botticelle

L'Ordinanza del Commissario Straordinario di ROMA n. 116 del 25 maggio 2016 stabilisce le norme inerenti la circolazione delle BOTTICELLE: divieto assoluto nei giorni caratterizzati dalla presenza di ondate di calore con livello di rischio 3, da giugno a settembre dell’anno 2016.
La circolazione delle BOTTICELLE sarà consentita, in pratica, solo a decorrere dalle ore 18.00 (orario di uscita dalle scuderie) purché la temperatura ambientale per quell'ora sia inferiore ai 35° centigradi (rif.: meteoam.it)

Stampa

Basta pignoramento degli animali domestici. DDL 1676 in approvazione

italiaBasta pignoramento degli animali domestici.

I creditori non potranno più rivalersi sugli animali d'affezione: procede infatti l'iter per l'approvazione del Disegno di Legge n. 1676 ("Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali"), dove l'art. 77 prevede la modifica all’art. 514 del codice di procedura civile in materia di cose mobili assolutamente impignorabili, nello specifico:

6-bis) gli animali di affezione o da compagnia tenuti presso la casa del debitore o negli altri luoghi a lui appartenenti, senza fini produttivi, alimentari o commerciali;
6-ter) gli animali impiegati ai fini terapeutici o di assistenza del debitore, del coniuge, del convivente o dei figli.

Stampa

Ordinanza su "divieto utilizzo e detenzione bocconi avvelenati", nuovo rinnovo

italiaOrdinanza su "divieto utilizzo e detenzione bocconi avvelenati", nuovo rinnovo

In data 10 febbraio 2015 il Ministro della Salute ha prorogato l'ordinanza 10 febbraio 2012 inerente le "Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati".
Tra modifiche e proroghe, l'ordinanza (il cui primo testo risale al 2008) è in vigore ormai da sei anni e ricordiamo che, tra le altre cose, essa stabilisce non solo il divieto di preparazione e utilizzo di esche, o bocconi, in grado di provocare intossicazioni o lesioni, ma anche l'obbligo di segnalare alle autorità competenti i decessi degli animali avvelenati e di denuncia per i veterinari che diagnostichino morti da sospetto avvelenamento.

Stampa

Milano, definito nuovo servizio h24 per soccorso di animali

comune milanoA Milano, inizia un servizio di soccorso per animali attivo 24 ore su 24

Il nuovo protocollo d'intervento e assistenza tra Uff. Tutela Animali, Polizia locale e ASL da il via ufficiale a un servizio attivo 24 ore su 24 dedicato agli animali,per le segnalazioni di smarrimenti, di maltrattamenti, le richieste di soccorso, le emergenze sanitarie, gli avvistamenti di randagi o di animali protetti.
Per segnalare anomalie che riguardano gli animali, occorre telefonare allo 020208 per contattare la Centrale operativa della Polizia locale, che individuerà la modalità di intervento più idonee.

Stampa

FRANCIA - emendamento n. 59/2014 definisce ora gli animali "esseri viventi dotati di sensibilità"

In Francia, ora anche per la legge gli animali "hanno sensibilità"

L'emendamento n. 59/2014, approvato dall'assemblea nazionale francese lo scorso aprile, modifica lo status giuridico degli animali da "cose" a "esseri viventi dotati di sensibilità".
Presentato a suo tempo dal deputato Jean Glavany, recita con l'art. 515‑14: "Les animaux sont des êtres vivants doués de sensibilité. Sous réserve des lois qui les protègent, les animaux sont soumis au régime des biens corporels".

Stampa

CASTIGLIONE DEL LAGO (PG) - Ordinanza n.27/2014 "Salvarondini"

comune castiglione del LagoIl 1 aprile 2014 è entrata in vigore l'ordinanza n.27 del Comune di Castiglione del Lago, quale divieto di distruzione dei nidi di rondine, balestruccio e rondone.
L'ordinanza è stata messa in atto grazie all'impegno del M.llo M. A. Cimminiello e alla collaborazione del Sindaco.

Testo dell'ordinanza LEGGI TUTTO
Stampa

Teramo: veterinari asl e gestori di canile a Colleparco, imputati di truffa sulla pelle degli animali

comune teramoA Teramo, cani trattenuti in rifugio solo per lucrare: imputati 3 veterinari Asl Teramo e 2 esponenti di un'associazione animalista.

A seguito delle indagini attuate dal Corpo forestale dello Stato, con un primo rinvio a giudizio a gennaio del 2012, oggi le accuse ipotizzate sono truffa, maltrattamenti agli animali, omissione d'atti d'ufficio, falsità ideologica ed esercizio abusivo della professione (uno dei responsabili del rifugio si sarebbe infatti sostituito al veterinario nella gestione sanitaria degli animali).

Stampa

Manuale prassi operativa per ristorazione: si preannuncia spazio ai cani

accesso animali eserciziLa Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) ha presentato il nuovo "Manuale di corretta prassi operativa igienico-sanitaria" per ristorazione, gastronomia e pasticceria, dichiarando di voler trovare una giusta attuazione (in linea con le ultime disposizioni europee a cui anche l'Italia dovrà adeguarsi), delle regole igienico-sanitarie per i pubblici esercizi, regole che riguardano anche l'accesso degli animali domestici.
Il testo chiarisce che non ci sono motivi igienico sanitari per impedire ai cani di entrare, ma ATTENZIONE: il manuale non impone agli esercenti l'obbligo di dare accesso ai cani, piuttosto stabilisce una prassi più precisa.

Stampa

BOLZANO - in arrivo nuovo regolamento tutela animali

bolzanoBolzano - In arrivo nuove regole per la tutela animali.

La Giunta ha approvato il 1° luglio 2013 un nuovo regolamento di esecuzione in materia di tutela degli animali (quello attualmente vigente è del 2005), con regole che prevedono tra l'altro linee guida per la tenuta degli animali, sia da allevamento che domestici. E, per esempio, riguardo alla pericolosità dei cani non sarà più l'appartenenza a una specifica razza a determinarla, bensì un esame individuale.

In attesa della pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione, prima della quale il regolamento non sarà in vigore, potete visionare il TESTO DEL REGOLAMENTO stesso all'interno della delibera.

(Fonte: sito ufficiale della Provincia Autonoma di Bolzano)

Stampa

DDL Salute "omnibus", via libera. E norme anche su benessere animale

Il Disegno di Legge "omnibus" ottiene il via libera da parte del Consiglio dei ministri. Si tratta di un provvedimento corposo perché vuole raccordare i tanti testi pendenti nelle Commissioni Sanità di Camera e Senato. "Il Ddl farà discutere", ha detto Letta in conferenza stampa a Palazzo Chigi "Ma contiene alcuni passaggi molto importanti".
E ci sono norme anche per il benessere degli animali, a cominciare da...

Stampa

PESCARA: Ordinanza riconosce "parcheggio riservato" per recarsi da veterinario

Con la delibera n. 336 del 12 luglio 2013, proposta dall'Ordine dei Medici Veterinari di Pescara e ANMVI Abruzzo, nel Comune di Pescara è ora riconosciuto il diritto al "parcheggio riservato" anche per chi si deve recare dal veterinario per la cura e il pronto soccorso dei propri animali.
Basta multe per soste d'emergenza, ora l'ordinanza comunale concede un'area riservata per una sosta di 30 minuti, previa esposizione del disco orario, concedendo il tempo utile per poter portare i pazienti a quattro zampe dal loro medico. Speriamo che anche altri comuni seguano l'esempio!

(FONTE: Sito web del Comune di Pescara)

Stampa

Non è (sempre) reato tenersi cane smarrito da proprietario

Con una nuova sentenza (sentenza della 2^ Sez. Penale n. 18749 del 29 aprile 2013), la Corte di cassazione stabilisce che:

Non commette reato di appropriazione indebita colui che, raccolto un cagnolino per strada, non lo restituisca al proprietario in seguito rintracciato, SE tale proprietario non lo richiederà entro 20 giorni dalla scoperta della nuova casa in cui si trova l'animale.
Stampa

EMILIA-ROMAGNA, nuovo "divieto di detenere cani a catena", ma...

Emilia RomagnaIl 26 marzo 2013 la regione Emilia-Romagna ha approvato una serie di modifiche alla propria Legge a tutela degli animali (la LR n.5/2005) e anche a quella relativa alla caccia (LR n. 8/1994) e in tanti hanno esultato dopo la diffusione della notizia che, a seguito di tali modifiche, ora in Emilia-Romagna sia "vietato detenere cani a catena".
Ciò è vero, ma solo in parte perché è bene sapere che...

Stampa

CAGLIARI: in arrivo un nuovo regolamento tutela animali

comune cagliariPochi giorni fa, a Cagliari, è stato dato il via a nuove norme per la tutela degli animali mediante la Deliberazione n. 9 del 5/3/2013, con cui il Consiglio Comunale ha dato concretezza ad un nuovo Regolamento sulla tutela e gestione degli animali, con l'intento di rendere il tutto più conforme alle normative regionali, nazionali e comunitarie in materia. In attesa della pubblicazione ufficiale del nuovo regolamento sul sito istituzionale del comune, è possibile visionare il regolamento tutela animali del 2009.

Stampa

Accordo Governo, Regioni, Province e Comuni su identificazione e registrazione animali d'affezione

Raggiunto accordo tra Governo, Regioni, Province, Comuni e Comunità montane: si affida alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano il compito di adottare, entro 12 mesi dall’approvazione dell’Accordo, specifiche disposizione in materia di responsabilità e doveri del proprietario e del detentore di animali d’affezione. Inoltre alle Regioni è delegato inoltre il compito di garantire l’uniformità sul territorio nazionale nelle modalità di identificazione degli animali d’affezione nonché il monitoraggio della popolazione degli animali assicurandone la tracciabilità.
(tratto da Quotidiano Sanita).

Stampa

FRIULI-VENEZIA GIULIA: approvata nuova legge tutela animali d'affezione

Friuli Venezia GiuliaDopo anni di attese, modifiche e rimandi, è finalmente stata approvata la nuova legge in materia di tutela degli animali domestici e di controllo e prevenzione del fenomeno del randagismo del Friuli-Venezia Giulia, che modificherà ed integrerà la vecchia LR n. 39/1990. Si tratta di ciò che era la proposta di legge n. 107/2011 "Norme per la tutela degli animali da affezione", proposta che si sommava a quella n. 111/2011 per modificare e integrare la vecchia legge.
La nuova legge parte dal presupposto di voler rispettare le "libertà necessarie per il benessere di un animale". Più in concreto essa, per esempio:

Stampa

Ferrara: il TAR annulla l'ordinanza "anti-circo" del comune

FerraraDopo due anni di battaglie, purtroppo il Tribunale Regionale pronuncia una sentenza a favore di Sensazioni srl, la società di gestione per "Moira Orfei", il noto marchio circense: il Comune di Ferrara non può vietare l'ingresso in città del circo, nemmeno se questo esibisce determinate specie di animali. L'ordinanza in questione (datata dicembre 2011 e riportata alla fine di questo articolo), si era basata sulla Delibera regionale n. 647 del 14 maggio 2007* ed aveva disposto il divieto di ingresso in città dei circhi in possesso di alcune specie di animali esotiche ritenute incompatibili con le attività circensi.
Perché è successo questo?